Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Servizi notarili

Come si fa una procura?
Per poter effettuare una procura presso questa Cancelleria Consolare è necessario presentarsi personalmente muniti di uno dei seguenti documenti di identità, in corso di validità (rilasciato da non più di 10 anni):
-Carta di identità;
-Patente di guida;
-Passaporto italiano.

Nel caso in cui il richiedente dell’atto notarile non sappia o non possa firmare dovrà farsi accompagnare da due testimoni maggiorenni.

Informazioni relative alla persona a cui si vuole dare la procura (procuratore):
-cognome e nome;
-luogo e data di nascita;
-indirizzo completo;
-professione;
-codice fiscale.

ATTENZIONE: Per richiedere una procura, occorre sempre presentarsi personalmente munito di un documento d’identità valido.
È preferibile specificare bene il motivo della procura, consigliandosi con il proprio avvocato di fiducia.
E’ necessario che il mandante capisca l’italiano o, in alternativa, deve presentarsi con l’interprete.

Quali funzioni potrà svolgere il procuratore?
Le funzioni del procuratore variano a seconda del tipo di procura che gli verrà conferita: potrà, per esempio acquistare o vendere una casa o un terreno, riscuotere somme di denaro o titoli di credito, occuparsi di tutte le pratiche relative ad una successione ecc.

È possibile revocare una procura?
Sia le procure speciali che quelle generali, possono essere revocate.
Per fare l’atto di revoca è necessario avere una copia della procura o, se la stessa è stata fatta nell’Ufficio della Cancelleria Consolare al quale ci si rivolge per la revoca, indicare la data di rilascio o il numero di registro.
Nel caso in cui il richiedente dell’atto notarile non sappia o non possa firmare, dovrà farsi accompagnare da due testimoni maggiorenni.

Che cosa bisogna fare per legalizzare dei documenti?
Produrre al competente Ufficio del Ministero degli Affari Esteri paraguaiano (Calle 14 de Mayo casi Palma) il documento da legalizzare, per adempiere ai requisiti previsti dalla Legge paraguaiana.
Far tradurre in italiano e legalizzare il documento presso lo stesso Ministero paraguaiano. Presentare tali documenti alla Cancelleria Consolare per la legalizzazione valida per le Autorità italiane.

Come ottenere l’esenzione doganale per le proprie masserizie?
I connazionali che trasferiscono la propria residenza in Italia o che si trasferiscono in Italia, hanno la possibilità di non pagare le imposte doganali presentando:
-passaporto;
-elenco masserizie in italiano, in tre copie;
-elenco separato per computer, televisori, video registratori ecc.;

in caso di autovettura:
-titolo di proprietá
-fattura di acquisto
-certificato paraguaiano, aggiornato, rilasciato dal registro civile per verificare eventuali carichi pendenti.

La Cancelleria Consolare emetterà una certificazione in italiano da presentare presso la dogana italiana.